Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
spendi qui la carta docente 18 app sfoglia il catalogo Spedizione gratuita in Italia per ordini superiori a € 29,90

Che cos'è la verità?

Un dibattito alle soglie della rivoluzione russa

Versione cartacea

A cura di: Giovanna Parravicini e Fondazione Russia Cristiana
Editore: LA CASA DI MATRIONA
Pagine: 72
Genere: Storia e civiltà
ISBN: 9788887240771
Tipologia: Libro
Formato: 16,8x23,5
Anno di edizione:
Note: contiene illustrazioni a colori e in b/n
Acquistabile con 18app e Carta del Docente
€ 9,50 € 10,00
-5%

Disponibile

Spedizione gratuita comprando questo prodotto + un altro da € 20.40
A cura di: Giovanna Parravicini e Fondazione Russia Cristiana
Editore: LA CASA DI MATRIONA
Pagine: 72
Genere: Storia e civiltà
ISBN: 9788887240771
Tipologia: Libro
Formato: 16,8x23,5
Anno di edizione: 2007
Note: contiene illustrazioni a colori e in b/n
Nel trentennio che precedette la rivoluzione del 1917, all'interno della società russa, formalmente benpensante, le coscienze erano intorbidite dalla stessa confusione di oggi, domande inespresse ma drammatiche laceravano le coscienze preparandosi ad erompere in conflitti sociali e politici. I fantasmi dell’utopia sociale, del terrorismo, di un profetismo ed escatologismo ambiguo convogliarono la società del tempo verso la catastrofe, originando la rivoluzione e un fenomeno storico senza precedenti, il totalitarismo.
Appartiene alla penna di Dostoevskij l'espressione «paralisi della Chiesa», un drammatico richiamo a riscoprire il volto vivente di Cristo offuscato da un ateismo pratica ammantato di forme esteriori di pietà. Lev Tolstoj incarna la figura del ribelle ad ogni convenzione, scomodo cercatore e insieme prigioniero di una ragione che rifiuta di aprirsi al mistero.
I futuri ideologi della rivoluzione, da un lato, e i futuri martiri e confessori della fede, dall'altro, erano figli di questi conflitti e vissero tutte le seduzioni dell'ideologia e le tentazioni della violenza. La radicale novità portata da questi ultimi – come ben si vede nella figura di Sergej Fudel' – è una passione umile e tenace per la verità dell'uomo, incontrata nella figura vivente di Cristo.

Catalogo della mostra realizzata in occasione della XXVIII edizione del Meeting per l'amicizia fra i popoli (Rimini)