Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra Politica relativa ai cookie.
Ok

Ricerca

Ordina per  

Mircea Eliade

MIRCEA ELIADE nacque a Bucarest nel 1907. Si formò come filosofo e storico delle religioni all’Università di Bucarest, sotto l’influenza di N. Ionescu. Negli anni 1927-28 fu a Roma dove poté assistere alle lezioni di G. Gentile. Visse in India dal 1928 al 1932, studiò all’Università di Calcutta con S. Dasgupta e nell’eremitaggio di Rishikesh sull’Himalaia. Dal 1933 al 1940 insegnò filosofia all'Università di Bucarest. Fu addetto culturale rumeno prima a Londra, nel 1940-41, e successivamente a Lisbona (1941-1944). Dopo la seconda guerra mondiale si trasferì a Parigi dove insegnò all’École des Hautes Études. Insegnò alla Sorbona e in diverse università europee. Nel 1957 ottenne la cattedra di storia delle religioni all’Università di Chicago dove nel 1985 è stata istituita la cattedra «Mircea Eliade» a lui dedicata. È morto a Chicago il 22 aprile 1986. Oltre ad aver scritto alcune opere generali di storia delle religioni (Trattato di storia delle religioni, 1949, e Il mito dell’eterno ritorno, 1949), Eliade è ricordato come uno dei maggiori specialisti dello sciamanesimo, dello yoga e dei rapporti tra magia e alchimia. Le sue opere principali sono: Lo sciamanesimo e le tecniche dell’estasi (1951); Lo yoga. Immortalità e libertà (1954); Alchimia asiatica (1935-1937); Arti del metallo e alchimisti (1956); Il sacro e il profano (1956).
© Itaca srl - P.IVA 02014470393 - 2007-2015 - Tutti i diritti riservati - Informazioni societarie -
Grafica e Comunicazione:
Andrea Cimatti

Piattaforma eCommerce e Sviluppo sito:
Endurance
Credits